Il progetto

Monterotondo Inclusiva è un progetto che nasce dal desiderio di una mamma di vedere suo figlio, che si muove su una broomy car, giocare in un parco pubblico. La nuova consapevolezza della natura sociale della condizione infantile maturata a livello internazionale ha portato alle prime iniziative in Italia in tema di inclusività -a partire degli anni…

Chi siamo

Il progetto ha (finora) coinvolto Beatrice Presen, Susanna Sommaruga e Michela Spugnini Master in Studi del Territorio / Environmental Studies (Dipartimenti di FILOSOFIA, COMUNICAZIONE E SPETTACOLO e di ARCHITETTURA dell’Università degli Studi di RomaTre) affronta le questioni relative alla città e all’ambiente integrando diversi saperi e pluralità di competenze nella lettura, nella rappresentazione e nell’intervento…

Contattaci

Monterotondo Inclusiva è un progetto e un processo, in corso e aperto a nuove collaborazioni. Se sei interessato, o vuoi che ti teniamo aggiornato sulle prossime iniziative, scrivici a studidelterritorio@gmail.com

Dicono di noi

Una città inclusiva Corriere di Rieti, 7 aprile 2016 In giro per la città con la carrozzella per capire quanto è inclusiva Tiburno Il progetto di tre mamme per una città più inclusiva Tiburno

Workshop II

Costruzione Come si costruisce la Città Inclusiva? Gli studenti e i partecipanti ripensano un’area verde di Monterotondo, seguendo i principi delle linee guida di accessibilità e inclusività per parchi e aree all’aperto, e avviano la sua realizzazione.

Workshop I

Esplorazione e Mappatura Come si mappa la Città Escludente? ATIsuffix mette tutti su rotelle per un settimana, alla scoperta dei limiti e delle potenzialità di Monterotondo esplorando, leggendo e mappandone il territorio, lavorando sull’emersione di criticità, potenzialità e proposte. La Mappa del Workshop I    Se consideriamo la disabilità da un punto di vista meramente fisico, ciò che…